Tag Archives: radicali italiani

Droghe, il governo batta un colpo

Fonte: Left Batta un colpo il governo sulle droghe. Questo il nome della petizione presentata al governo per il rispetto degli obblighi di legge e gli impegni internazionali relativamente alle sostanze stupefacenti. Spiegano, infatti, le associazioni e i movimenti che è il momento di riconvocare la conferenza nazionale: un obbligo, disatteso dal 2009 e previsto dalla Craxi-Russo-Jervolino, la legge di 27 anni fa riconsegnata al Paese dalla Consulta una volta bocciato l’impianto della Fini-Giovanardi. La scientificità dei dati ufficiali viene messa ripetutamente in discussione anche da Continue reading → Continue reading →

Petizione per un decisivo intervento sulle politiche sulle droghe

Fonte: Avantionline.it È stata presentata oggi, il 2 febbraio, in conferenza stampa alla Camera la petizione in materia di politiche sulle droghe promosso da Associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica per chiedere al Governo un intervento decisivo sulle politiche sulle droghe nel nostro paese. “Nessun governo di questa legislatura si è assunto la responsabilità di convocare la VI conferenza nazionale sulle droghe per fare il punto sulle avvenute modifiche legislative e per definire le priorità penali e socio-sanitarie in materia di sostanze Continue reading → Continue reading →

Relazione al Parlamento sulle droghe 2016

Download Relazione sui dati relativi allo stato delle tossicodipendenze in Italia (Anno 2015 e primo semestre 2016) Fonte: Il Fatto Quotidiano  Giampiero Calapà Per legge la relazione andrebbe depositata entro il 3o giugno, è stato fatto il giorno prima dell’addio dell’ex premier “Un documento clandestino”. Riccardo Magi, segretario di  Radicali  italiani,  definisce così  la  relazione  governativa annuale  al  Parlamento  sulle tossicodipendenze.   “È   stata depositata  dal  ministro  Maria Elena Boschi  –  spiega  Magi – lo scorso 6 dicembre, un giorno  prima  delle  dimissioni del premier Matteo Continue reading → Continue reading →