Lettera al Ministro Fontana

E così, dopo almeno cinque anni di dibattito zero sulle droghe e sulle politiche di governo del fenomeno, una delega politica è giunta, e tale delega è andata a Lorenzo Fontana, Ministro per le politiche per la famiglia. Il 26 giugno, mentre celebravamo la giornata mondiale “Support! Don’t Punish“, la campagna globale che richiede politiche sulle sostanze stupefacenti basate sulla salute e sui diritti umani, abbiamo letto la sua prima intervista. Fontana ha ragione su diverse cose: ha ragione quando dice che il “problema droghe” Continue reading → Continue reading →

No allo stop dei programmi OST in Kazakistan – Lettera al Pres. Nazarbayev

In linea con le motivazioni che seguono, espresse da Anna Dovbakh, direttore esecutivo della Rete Euroasiatica di Riduzione del Danno, il coordinamento di ItaRdD ha deciso di inoltrare ai rappresentanti delle istituzioni kazake in Italia, una lettera in cui si chiede la prosecuzione dei programmi di sostituzione con oppiacei. I programmi di sostituzione con oppiacei OST sono ampiamente raccomandati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO), dall’Ufficio delle Nazioni unite per la Droga e il Crimine (UNODC), dal Programma delle Nazioni Unite per l’HIV e l’Aids (UNAIDS) Continue reading → Continue reading →

Droghe, aver salva la vita è un diritto essenziale

Leopoldo Grosso scrive sull’incontro di Torino sui LEA della Riduzione del Danno per la rubrica di Fuoriluogo su il manifesto del 20 giugno 2018. La questione “droga” non è nel contratto di governo Lega-5 stelle. Se ne è parlato il 14 giugno a Torino in un incontro nazionale indetto dal mondo associativo e dalla Regione Piemonte. In quanto materia divisoria, rimane fuori da ogni iniziativa legislativa da parte della maggioranza. Il vuoto istituzionale degli ultimi 10 anni, già debitorio di due mancate Conferenze nazionali, sarà Continue reading → Continue reading →

Io consumo, tu consumi, egli consuma… e la “Riduzione del Danno” salva vite umane

Articolo pubblicato su: 15121.it by Marta Sofia Io consumo, tu consumi, egli consuma, noi consumiamo, voi consumate, essi consumano. Cosa? Tempo, emozioni, sesso, caffè, sigarette, sostanze stupefacenti ecc… Parlare di consumi non è facile, né scontato, occorre un approccio attento e consapevole, libero da pregiudizi e semplificazioni. Negli ultimi trent’anni si sono evolute notevolmente le forme interpretative e discorsive che leggono il fenomeno del consumo di droghe: prima era perlopiù inteso quale atto di rinuncia, di fuga dalla realtà, come sintomo di disadattamento e marginalità; Continue reading → Continue reading →

Cannabis Light, il CSS e il medioevo

Il comunicato stampa di Forum Droghe e Fuoriluogo sul parere del Consiglio Superiore di Sanità sulla cannabis light. “Pensavamo di dover attendere il 26 giugno perchè il Ministro degli Interni o della Famiglia ci ricordassero la loro nostalgia per il medioevo anche in tema di droghe.” così commenta Leonardo Fiorentini, Direttore di Fuoriluogo.it, il parere del Consiglio Superiore di Sanità, che sche nel parere sollecitato dal Ministero della Salute sulla cosiddetta Cannabis Light, ha chiesto “che siano attivate, nell’interesse della salute individuale e pubblica e Continue reading → Continue reading →

Cannabis Legale

Che differenza c’è tra THC e CBD? E’ lo 0,6% o lo 0,2% il contenuto massimo di THC tollerato dalla legge? Allora posso andare in giro con tutta la cannabis light che voglio? E’ vero che il CBD fa passare l’ansia? Quindi adesso posso coltivare a casa la canapa? Approfondimenti Stupefacenti: Cannabis legale. Una pianta antica per un nuovo mercato Da qualche tempo diversi negozi (shop) sia online che su strada commercializzano canapa a basso contenuto di THC, con l’indicazione che non si tratta di Continue reading →

L’evento mondiale 2019 sulla riduzione del danno si terrà in Portogallo

Oporto – Portogallo 28 aprile – 1 maggio 2019 Fonte: http://www.apdes.pt/index/hr19.html Harm Reduction International e APDES organizzeranno la 26ª Conferenza Internazionale sulla Riduzione del Danno (HR19); l’evento si svolgerà a Porto (Portogallo) tra il 28 aprile e il 1 maggio 2019. Per i visitatori, questa conferenza sarà l’occasione per approfondire la conoscenza dei principali benefici dell’approccio progressivo attuato in Portogallo, in particolare ciò che riguarda la depenalizzazione del possesso e dell’uso di droghe. Dal 2001, il paese ha dimostrato che la depenalizzazione e la riduzione Continue reading → Continue reading →

Resoconto della 61ª CND di Vienna

Fonte: Euronpud Diaries La Commissione per gli stupefacenti a Vienna, tutta la settimana. 12 marzo 2018 Questa settimana ha rappresentato un momento parecchio impegnativo per molti attivisti alla CND di Vienna – e dovrebbe iniziare con un’ovazione e un grande rispetto per i nostri incredibili compagni e alleati nel campo della riforma della legislazione sulle droghe e della riduzione del danno, che fanno così tanto lavoro preliminare in questi eventi e in maniera che non sempre sono visti dagli altri. In particolare, i nostri pari, Continue reading → Continue reading →

La UE discute di Alternative alle Sanzioni Coercitive

Fonte: European Diares by EuroNPUD Secondo il report di Drug Reporter, “questo documento è molto importante perché può essere usato quale strumento di difesa dalla società civile nell’UE e oltre, ed è utile per promuovere la ricerca sull’efficacia delle ACS (Alternative to Coercive Standards)”. Poco prima della 61ª CND di Vienna, la Commissione Europea discute le alternative alle sanzioni coercitive, tuttavia, esistono molte preoccupazioni da parte della comunità di PWUD sulle cosiddette “alternative alle sanzioni coercitive”, in particolare quando ciò che viene offerto come “riabilitazione” Continue reading → Continue reading →

Save the date: Assemblea annuale Itardd a Firenze!

L’assemblea di ITARDD è convocata per SABATO 24 FEBBRAIO 2018 A FIRENZE c/o sede di Forum Droghe (dalle 9.30 alle 16.30) L’obiettivo dell’assemblea è quello di rilanciarla e riprenderne l’azione non solo verso l’esterno (iniziative di advocacy) ma anche e soprattutto la sua funzione di scambio fra operatori e pari che compongono la rete italiana di riduzione del danno, con uno sguardo anche ai nostri amici in Europa e nel mondo. In apertura una relazione del Coordinamento sulle attività degli ultimi due anni e rinnovo Continue reading →
Non giudicare per comprendere e agire