Convegno: restituzione dei risultati del progetto B.A.O.N.P.S.

Baonps è la prima “esperienza formale” di promozione del drug checking in Italia,dopo due anni di esperienza verranno presentati i risultati ottenuti sul campo e fatto un confronto con altre realtà europee simili.

Programma

 

11 Ottobre 2017 a Roma

Presso lo “Spazio Europa”  in Via IV Novembre 149, Roma (al piano terra)

Link per le iscrizioni; evento gratuito, posti limitati (entro il 6 ottobre)

Le enormi potenzialità di uno strumento per:

·         identificare  nuove  sostanze  psicoattive  e  comunicarle  sia  ai  Sistemi  di  Allerta  Precoce  presenti  nei singoli paesi partner che all’Early Warning System europeo

·         migliorare la conoscenza e la consapevolezza sull’uso di droghe e sul consumo di NSP nello specifico

·         comunicare i  rischi ed effetti delle droghe alle persone che frequentano contesti di divertimento

·         comprendere  i  significati  che  sottendono  l’uso  di  NSP,  conoscerne  i  pattern  di  consumo

·         individuare eventuali retroscena culturali che possono influire sui comportamenti di assunzione delle sostanze psicoattive

·         comunicare  ed  informare  i  servizi  che  si  occupano  di  giovani  e  dipendenze,  sia  a  livello  locale  che nazionale, sull’identificazione di NSP ed circa i fattori culturali che possono influire sul loro utilizzo

·         creare  delle  linee  guida  per  esperienze  pilota  di  drug  checking  che  possano  essere  estese  ad  altri paesi europei in cui tale strumento non viene ancora utilizzato.


About peer A

ITARDD è una rete di operatori, operatrici, associazioni e enti locali che promuove, sostiene e difende la RDD in Italia, attraverso la valorizzazione di competenze, professionalità e progettualità, la ricerca, l’informazione e l’azione di sensibilizzazione. ITARDD lavora per moltiplicare gli scambi con le reti e gli ambiti scientifici europei e internazionali ITARDD partecipa al movimento internazionale per la promozione di una politica mondiale sulle droghe rispettosa dei diritti umani e degli obiettivi sociali e di salute delle popolazioni, che superi l’attuale, protratto empasse delle inefficaci politiche globali centrate sulla repressione. ITARDD condivide la definizione elaborata a livello internazionale (IHRA /HRI, OMS, EMCDDA), secondo cui la riduzione del danno (RDD) è, insieme, un approccio, una serie di politiche, una gamma di programmi e servizi che mirano a ridurre il danno correlato all’uso di sostanze psicoattive legali e illegali – sui piani sociale, sanitario ed economico. L’obiettivo generale della RDD è la limitazione dei rischi e il contenimento dei danni droga correlati piuttosto che la prevenzione del consumo in sé, e i destinatari sono tanto i consumatori attivi di sostanze, quanto le loro famiglie, le reti di prossimità e la collettività sociale nel suo complesso. La RDD è uno dei “4 pilastri” della politica europea sulle droghe (prevenzione, riduzione del danno, trattamento, lotta al narcotraffico).